Ora siete nella seconda metà del secondo trimestre. Siete più rilassate e vi state godendo di più la gravidanza. Se state pensando di fare un lungo viaggio, è ora il momento di iniziare a programmarlo. Per il resto del secondo trimestre scoprirete che la vostra gravidanza è un po’ più semplice che nel primo trimestre, ma non così dura come nel terzo. Per aiutare ad alleviare i dolori che potreste sentire a causa della crescita del bimbo, potreste voler fare un po’ di esercizi o magari provare con lo yoga. Non fate nulla di troppo stressante. Continuate a fare cose dal basso impatto.

Facendo esercizi ridurrete anche le vene varicose e i dolori alla schiena che diventano più comuni nell’ultimo trimestre. Dovreste godervi la gravidanza e mantenere la mente sana. Rimanendo ottimiste e prendendovi cura di voi stesse, potrete ridurre notevolmente la possibilità di avere una depressione post parto. Potreste non voler pensare al post parto al momento, ma è meglio sapere quali sono i sintomi. Potreste avere una depressione post parto se vi sentite affaticate, irritabili, incapaci di gestire il vostro neonato ed avere esitazione a tenere il vostro stesso bambino. Parlate con il vostro medico riguardo a questa situazione. Non siete da sole, succede a migliaia di donne ogni giorno.

Vorrete anche mantenervi in forma. Potete continuare a correre e a fare esercizi leggeri. Dovete stare alla larga dalla bici, dall’andare sui pattini e dall’andare a cavallo. Camminare e nuotare sono invece raccomandati. Cercate di indossare dei vestiti larghi e dopo aver sudato alla fine di un esercizio, fatevi una doccia. Ridurrà le chance di infezioni del tratto urinario o della crescita di lieviti.

Sviluppo del bambino

In questa fase la circolazione sanguigna del bimbo sta facendo molto bene. Il cordone ombelicale inizierà a diventare più spesso e a crescere in lunghezza. Il sangue scorrerà attraverso di esso con maggiore potenza, dato che più diventerà grande il bambino, più sangue circolerà dentro di lui. Attraversando il secondo ed il terzo trimestre di gravidanza, il bambino crescerà sempre di più. La placenta è ora quasi della grandezza del bambino. Quando il medico fa le misurazioni del bimbo, noterà che sarà lungo circa 18 centimetri e peserà circa 280 grammi.

Alla 21° settimana il sistema digerente del bambino continuerà a svilupparsi ed a crescere. Il suo intestino ora potrà rilassarsi e contrarsi. Il bambino starà facendo pratica ingoiando il fluido amniotico; questo aiuterà il suo sistema digerente a maturare. Potreste anche notare che il bambino inizierà ad avere il singhiozzo, cosa che sembrerà un po’ strana all’inizio, ma a cui vi abituerete.

Le sopracciglia e le palpebre del bimbo sono ora sviluppate al 100%. Le unghie coprono le punte delle dita. E’ stato scoperto che i neonati succhieranno più in fretta e più intensamente quando gli viene letta una storia che gli è stata letta quando si trovavano nel grembo materno. Il bambino potrebbe riconoscere suoni sentiti all’interno del grembo della mamma ed agire di conseguenza quando li risentirà al di fuori dell’utero.

Si ritiene che se si leggono libri classici al bambino o libri spirituali, questi possono avere un effetto sul piccolo. La musica classica e i suoni piacevoli possono prevenire il bambino dal calciare troppo. Sono dei suoni che possono avere un effetto calmante.

Cambiamenti nel vostro corpo

In questa settimana di gravidanza dovreste essere aumentate di circa 5-7 Kg. Potreste essere un po’ sotto o un po’ sopra questi valori. Se avete qualche dubbio, rivolgetevi al vostro medico. A questo punto dovreste essere in grado di sentire il vostro utero circa 1,5 cm sotto il vostro ombelico. Sarete felici di sapere che gli altri potranno vedere che siete incinte. Noterete di avere più crampi e dolori alle gambe. Niente panico, questo è normale. Fare esercizi aiuterà sicuramente a migliorare questa situazione.

Potete ridurre il dolore alla gambe la notte dormendo con un cuscino in mezzo alle ginocchia. C’è un cuscino che si chiama campana della maternità. Si tratta di cuscini progettati per aiutare a prevenire edemi e gonfiori dovuti alla gravidanza nelle vostre gambe. Per togliere un po’ di pressione dalle vostre gambe, provate a non stare nella stessa posizione per un lungo periodo di tempo. Potreste iniziare ad avere più crampi alle gambe, dato che esse stanno portando un peso maggiore a causa della gravidanza. Cercate di indossare delle scarpe comode. Indossando delle scarpe da ginnastica comode migliorerete questo fastidio.

Cosa aspettarsi

Se non lo avete ancora notato, il vostro appetito è aumentato. E’ sicuro aggiungere circa 500 calorie al vostro programma alimentare. Cercate di stare lontane dai cibi fritti o dai cibi trasformati. Cibi come il pollo, la frutta e la verdura sono un buon modo per aggiungere calorie. Se avete bisogno di suggerimenti, chiedete al vostro medico, lui sarà più che felice di darvi una lista di quali siano i cibi si possono mangiare e quali no. Se state ancora avendo delle voglie di cibo, è bene indulgere ma con moderazione.

Se notate di avere i piedi o le gambe gonfie, è normale ed è causato dalla ritenzione idrica. Questa condizione si può alleviare elevando le vostre gambe e i piedi quando state sedute. Cercate di non rimanere in piedi nella stessa posizione per un lungo periodo di tempo. Più sarete rilassate mentalmente e fisicamente, più il bambino sarà rilassato. Il bambino può sentire lo stress a questo punto della gravidanza.

Se si verifica un offuscamento della vista, sanguinamento vaginale e nausea, contattate immediatamente il vostro medico. Se non riuscite, allora andate al più vicino pronto soccorso.

Consigli / Raccomandazioni

Mentre il rischio di aborto spontaneo si è ridotto notevolmente, ci sono ancora dei fattori da tenere in considerazione. Non c’è un momento migliore per iniziare a prendersi meglio cura di se stesse. Se non lo avete ancora fatto, provate a mangiare seguendo una dieta bilanciata e riposatevi abbondantemente. La cosa più importante è evitare lo stress. Il bambino ora può provare esattamente quello che provate voi.

Leave a Reply